Osteopatia in ambito sportivo: a cosa serve?

Osteopatia in ambito sportivo: a cosa serve?

Osteopatia in ambito sportivo: a cosa serve?

DANIELA MARGARINI - OSTEOPATA VERBANIA (VCO)
prendi appuntamento con la salute! Compila il format sulla pagina LINK

Lo sport è una pratica fondamentale per allenare e tenere in esercizio e in salute il nostro corpo. Però lo sport oltre a portare notevoli vantaggi, nello stesso tempo può anche presentare degli inconvenienti. Un atleta amatoriale ed in particolare un atleta agonista, sa benissimo che se vuole ottenere una buona prestazione deve allenarsi costantemente, deve avere un’alimentazione sana ed equilibrata e “curare” l’organismo in ogni minimo dettaglio, altrimenti oltre al calo della prestazione può andare incontro a seri infortuni.

Fin dall’inizio della sua storia, l’osteopatia è stata legata a doppio filo con lo sport. Già A.T. Still fondatore dell’osteopatia, alla fine del XIX secolo vantava tra i suoi pazienti diversi atleti che si rivolgevano al trattamento manipolativo per lenire il dolore derivante da slogature, strappi o lussazioni. La filosofia legata all’osteopatia si basa proprio sul concetto che la vita è in movimento: dove c’è il movimento c’è la vita e dove c’è una buona circolazione sanguigna c’è la salute. L’importante è quindi tenere i nostri muscoli efficienti per permettere il movimento delle nostre articolazioni efficiente ad ogni età.

Un altro dei capisaldi della filosofia osteopatica è che “La struttura governa la funzione” (Andrew Taylor Still, MD, DO - August 6, 1828 – December 12, 1917) il che significa che, se la struttura  ha un problema, la funzione relativa sarà carente o deficitaria ( nel nostro caso la prestazione). Ogni movimento mal controllato può stirare in modo anomalo il sistema capsulo-legamentoso e dare origine a dolore o a patologie.

L’osteopatia può influenzare positivamente la prestazione atletica sia con interventi che tendono a risolvere problematiche già esistenti, ma soprattutto come prevenzione; una macchina ben equilibrata darà sicuramente risultati migliori e duraturi. Possiamo affermare quindi che l’osteopatia, riequilibrando i sistemi e la postura, permette un miglioramento della prestazione atletica e limita l’insorgenza di infortuni dovuti a stress e sovraccarico. Eseguendo un trattamento osteopatico su atleti è possibile, come abbiamo detto, ottenere evidenti migliorie nella prestazione, la prevenzione di infortuni e non bisogna sottovalutare infine, anche i benefici che questo lavoro apporta a livello psicologico (sensazione di benessere, acquisizione di maggiore sicurezza).

Il problema si presenta quando lo sport viene praticato in maniera non corretta e questo accade sia ai professionisti sia agli atleti amatoriali. Un discorso più delicato riguarda i bambini sempre più precocemente avviati alla pratica di un singolo sport mentre dovrebbero sperimentare e stimolare il più possibile le loro abilità motorie in una fase di costruzione della loro struttura muscolo-scheletrica.

Alcune attività sportive specializzate inoltre comportano un uso asimmetrico del corpo che provoca quindi, a sua volta, asimmetrie muscolari che condizionano soprattutto in età adolescenziale la struttura scheletrica. In queste situazioni è consigliato l’intervento osteopatico che può individuare in maniera molto precoce gli eventuali problemi che potrebbero insorgere prima che si manifestino controllando, per esempio, l’assetto del bacino, del cranio, l’appoggio dei piedi e la postura. Una caduta sul sacro per  esempio, può comportare un disallineamento del bacino o una sua torsione, che si ripercuoterà sulla colonna creando una curva compensatoria come pure una distorsione di caviglia può pregiudicare nel tempo la postura del soggetto.

Un atleta dovrebbe sottoporsi ad un consulto Osteopatico perché richiede al proprio corpo delle prestazioni massimali e l’Osteopatia è in grado di ottimizzare il rendimento della “macchina prestativa” regolando al meglio il motore biologico e biomeccanico nel rispetto della fisiologia individuale dell’atleta. Questo miglior rendimento permette all’atleta di aumentare e migliorare la performance. Inoltre un riequilibrio periodico del sistema strutturale permette di prevenire i traumi da stress sportivo spesso causati da tensioni che si sviluppano quando l’atleta è sottoposto a carichi di lavoro elevati o inadeguati.

L’osteopatia può inoltre intervenire per risolvere le conseguenze sul corpo di un trauma come cadute, distorsioni, stiramenti muscolari… Per risolvere stati dolorosi alle spalle, schiena, collo, dolori muscolari, formicolii, emicranie ecc…, per aumentare le capacità di recupero, per correggere o diminuire difficoltà digestive, respiratorie, percezione della fatica, errori alimentari…per correggere problemi posturali, di occlusione (in collaborazione con l’odontoiatra), per limitare problemi di stanchezza cronica, depressione, sovrallenamento, ipereccitabilità emotiva, ansia da prestazione…

A volte capita che persone che svolgono un lavoro sedentario decidono di iniziare dall’oggi al domani un’attività sportiva per migliorare il loro aspetto fisico e scelgono lo sport da praticare in base alle loro preferenze piuttosto che chiedere un parere ad un esperto. Si verifica così che una struttura non più abituata al movimento venga sollecitata da esercizi non adatti alla propria postura e al proprio corpo determinando l’uso eccessivo di alcuni gruppi muscolari a discapito di altri e a volte in maniera asimmetrica.

Può succedere che alcuni problemi che sono rimasti silenti perché adattati al corpo si manifestino con fastidiosi dolori articolari e infiammazioni muscolo-tendinee. Queste a loro volta, innescano dei circuiti neurali: dolori che si autoalimentano portando ad una cronicizzazione del dolore. In questi casi solo un intervento mirato può interrompere questo circuito vizioso e ripristinare l’omeostasi intervenendo con tecniche articolatorie fasciali, drenando le sedi più infiammate e sciogliendo le contratture che determinano posture antalgiche portando il soggetto in una postura non fisiologica. Il trattamento osteopatico è in grado di ripristinare una corretta mobilità portando il soggetto alla consapevolezza dei suoi blocchi, delle sue contratture e dei suoi atteggiamenti posturali sbagliati precedentemente memorizzati.

L’osteopatia quindi permette di ottimizzare il rendimento della ‘’macchina uomo’’ liberando l’organismo da tensioni che in vario grado limitano la prestazione; il miglioramento che si ottiene dal punto di vista posturale riduce il consumo energetico e gli attriti interni rendendo più fluidi i gesti tecnici e limitando gli infortuni e le patologie da sovraccarico.

 PRENOTA IL TUO TRATTAMENTO OSTEOPATICO!PRENDI APPUNTAMENTO CON LA SALUTE!!
Compila il format sulla pagina LINK

CERCA OPERATORI OLISTICI

CALENDARIO EVENTI

Nessun evento in programma, consulta lo storico.


ULTIME FAQ

I benefici della Mindfulness

Yoga Reiki Ostetricia

PERCHE' PRATICARE GIOCA YOGA

Yoga Reiki Ostetricia

PERCHE' PRATICARE YOGA IN GRAVIDANZA

Yoga Reiki Ostetricia


Il Portale del Vivere Bene (1)
Tedaka (1)
Centro di Bionaturopatia "La Sorgente" di Mion Andrea
ALLARIA (1)
GeoLam